Ossigeno Ozono Terapia e Antiaging

RADIOFREQUENZA MEDICA
MEDICINA ESTETICA

Scopri tutti i benefici della Radiofrequenza.

La Radiofrequenza Medica

COSA È LA RADIOFREQUENZA MEDICA

È un Trattamento Medico non invasivo, impiegato sia nella medicina classica che in quella estetica per l’ottenimento di un lifting non chirurgico del viso e del corpo. La finalità di questo tipo di trattamento è quello del ringiovanimento naturale della pelle con l’obiettivo di ottenere un effetto anti-età mirato. Il risultato è un risultato duraturo, dai 12 ai 18 mesi (in quest’ultimo caso spesso il risultato è il prodotto di più tecniche utilizzate in sinergismo), prolungabile con sedute di mantenimento. Obiettivo che si raggiunge grazie al “rimodellamento” del collagene negli strati più profondi della pelle, collagene che si rinnova grazie all’attività dei fibroblasti che lo producono ex novo. Attraverso la radiofrequenza, cioè mediante l’utilizzo di onde elettromagnetiche quindi, si stimola la produzione naturale del collagene, con la finalità ed il raggiungimento di una pelle che appare più tonica, luminosa, con riduzione del rilassamento della stessa ed appianamento delle rughe, cioè contrastando diversi tipi di inestetismi, anche importanti, senza i rischi connessi ad interventi chirurgici (lifting, blefaroplastiche, liposuzione).

Bestest Rubattu
È una tecnica alla quale decidono di fare ricorso sia uomini che donne tra i 30 ed i 65 anni di età, sia perché non è invasiva, ha un costo inferiore alla tecnica chirurgica, sia perché scevra da effetti collaterali e/o controindicazioni. L’ottima tollerabilità, la mancanza di effetti collaterali, gli ottimi risultati, hanno fatto sì che questa tecnica medica sia una delle tecniche alle quali negli ultimi anni si è fatto maggiormente ricorso per un effetto ringiovanente naturale.
Il suo impiego è indicato per trattare le rughe del viso, del collo e del contorno occhi, rilassamento cutaneo (labbra, contorno viso), zampe di gallina, collo di tacchino. L’impiego di questa tecnica non prevede anestesia, tagli (quindi senza eliminazione di parti della cute) e/o periodi di convalescenza, in quanto non è una tecnica invasiva e non prevede il ricorso a farmaci o a sostanze chimiche prima, durante e dopo il trattamento.

COME FUNZIONA

La radiofrequenza si basa su un principio molto semplice: il riscaldamento di uno strato profondo della cute, l’ipoderma, che avviene grazie all’irradiazione di un’onda elettromagnetica a bassa frequenza. È una tecnica quindi che sfrutta le proprietà delle onde elettromagnetiche di produrre calore. Le onde utilizzate sono onde a bassa frequenza che producendo calore, applicato direttamente nella zona da trattare, vanno a stimolare l’attività dei fibroblasti (naturalmente presenti nel nostro organismo), con aumentata produzione di collagene. L’effetto termico determina: vasodilatazione, aumento del flusso ematico nella zona trattata, riduzione della ritenzione idrica ed aumentata ossigenazione dei tessuti. Il collagene è la sostanza deputata alla tonicità e alla giovinezza della nostra pelle la cui produzione con l’avanzare dell’età diminuisce e determina la comparsa delle rughe, della perdita del tono cutaneo con conseguente invecchiamento dei tessuti.

CHI PUÒ SOTTOPORSI AL TRATTAMENTO MEDICO CON LA RADIOFREQUENZA?

Questa tecnica può essere utilizzata sia dagli uomini che dalle donne. Le problematiche trattabili sono diverse, tra cui:

  • Cicatrici da acne o esiti cicatriziali di diversa natura
  • Rughe
  • Guance cadenti
  • Zampe di gallina
  • Lassità cutanea (cute rilassata)
  • Pelle grinzosa
  • Mani rugose
  • Contorno labbra
  • Ovale viso
  • Solchi naso-labiali evidenti
  • Collo di tacchino
  • Smagliature

NON È UNA TECNICA CONSIGLIATA PER:

  • Donne gravide / allattamento
  • Soggetti portatori di pace-maker e/o dispositivi medici impiantati (spirale)
  • Presenza di tatuaggi nella zona da trattare
  • Soggetti con disturbi cardiaci
  • Soggetti con disturbi circolatori (ipotensione, ipertensione, varici, tromboflebiti, fragilità capillare, teleangectasie)

SCONSIGLIATO A SOGGETTI CON LE SEGUENTI MALATTIE:

Neoplasie, Emorragie, Tessuti ischemici, Diatesi trombo embolica, Infezioni sistemiche o locali (traumi o cicatrici recenti), Patologie cutanee attive, Febbre.

Non è una tecnica dolorosa, durante la seduta può avvertirsi una leggera sensazione di calore in corrispondenza della zona trattata, un modico arrossamento, entrambi momentanei. È una tecnica alla quale può farsi ricorso durante tutto l’anno, in quanto non crea sensibilità alla luce solare.
La durata della singola seduta varia dai 20 ai 30 minuti. Il trattamento deve essere preceduto dall’applicazione di un’emulsione RF per schermare la pelle e ridurre l’attrito del manipolo. La durata dell’intero ciclo varia dalle 7 alle 10 sedute (in base agli effetti ottenibili e all’estensione della zona da trattare).
Vanno programmate sedute di mantenimento, ma i primi risultati sono visibili fin dalle primissime sedute, se non dalla prima, i risultati massimi si ottengono dopo circa sei mesi, quando si ha il massimo della produzione di collagene. È opportuno sottolineare che trattasi di un trattamento medico, eseguito quindi da un medico chirurgo, con risultati diversi, in termini di durata e di risultati finali, rispetto ad un trattamento eseguito in un centro estetico. Prima di procedere a qualsiasi tipo di trattamento è sempre consigliabile una visita medica.

I Macchinari