Ossigeno Ozono Terapia e Cellulite

OSSIGENO OZONO TERAPIA E CELLULITE

Scopri tutti i benefici dell’Ossigeno Ozono Terapia.

Ossigeno Ozono Terapia e Cellulite

UN METODO DI TRATTAMENTO SICURO E A BASSO RISCHIO

La cellulite (Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica) è un processo infiammatorio del tessuto connettivo sottocutaneo. Questa patologia è in buona parte il risultato dell’alterazione del microcircolo. In presenza di altre cause patologiche e/o genetiche questo processo infiammatorio può evolvere in senso clinico e patologico.

L’Ossigeno-Ozonoterapia (OOT) gioca un ruolo importante nel trattamento di questa patologia , grazie alle caratteristiche intrinseche della miscela gassosa, in quanto dotata della capacità di provocare modificazioni di tipo biochimico delle cause scatenanti la patologia oggetto di analisi.

cause

Le cause, o le concause, che possono rendersi responsabili dell’insorgenza di questo processo infiammatorio sono varie. Il processo infiammatorio può essere dovuto a:

  • scelte di tipo voluttuario (fumo di sigaretta);
  • vita sedentaria;
  • apporto idrico insufficiente;
  • stress;
  • atteggiamenti posturali viziati;
  • utilizzo di indumenti stretti e/o elasticizzati;
  • turbe digestive e del transito intestinale (stipsi);
  • disordini alimentari sia di tipo qualitativo che qualitativo.

Fattori genetico-costituzionali, sesso (patologia più frequente nel sesso femminile) giocano un ruolo fondamentale nella possibile insorgenza del suddetto processo infiammatorio.

Come l’OSSIGENO OZONO TERAPIA può svolgere un ruolo importante nella gestione e cura della cellulite?

Le catene lunghe degli acidi grassi hanno dei doppi legami di carbonio.

Ozonoterapia Sardegna

L’ozono ha la capacità di rompere queste catene degli acidi grassi, legandosi proprio ai doppi legami di carbonio, le catene lunghe spezzate, a questo punto, si scindono in catene più brevi (che diventano idrosolubili, cioè si sciolgono nell’acqua) che possono essere eliminate sia attraverso il circolo linfatico che quello venoso.

L’ozono ha la capacità di rendere i globuli rossi più plastici, deformabili, tutte modificazioni che facilitano il transito degli stessi attraverso i vasi, anche attraverso quelli di calibro più piccolo, cioè i capillari.

Tale fenomeno lo si deve attribuire oltre che alla aumentata deformabilità dei globuli rossi anche all’aumento del 2.3 difosfoglicerato, i due fattori lavorando in sinergismo determinano un miglioramento della vascolarizzazione tessutale con maggiore, oltre che disponibilità, apporto di ossigeno che ha come effetto un migliore trofismo del tessuto sottocutaneo.

Durante i trattamenti della cellulite con Ossigeno-Ozono terapia sono stati condotti degli studi con l’ausilio di esami strumentali, che hanno monitorato nel tempo l’evolversi della patologia. Questi studi hanno dimostrato come, già dalla decima seduta, il ricorso all’Ossigeno-Ozonoterapia, abbia permesso una riduzione della circonferenza dell’arto inferiore, riduzione che ha trovato conferma (con ulteriore incremento della riduzione) nelle successive sedute.

Altri, ed ulteriori, esami strumentali, ai quali si è fatto ricorso, hanno permesso di valutare e dimostrare, un apprezzabile incremento dei segnali di aumentato flusso ematico nei tessuti trattati con l’ossigeno-ozonoterapia, a dimostrazione di un’azione diretta della miscela gassosa sul microcircolo.

Dal punto di vista clinico, oltre ai dati sperimentali, si deve sottolineare come le pazienti che si sono sottoposte a questo tipo di terapia abbiano riferito un progressivo miglioramento del trofismo cutaneo, una riduzione del senso di pesantezza degli arti inferiori rispetto a ciò che denunciavano prima della terapia.

efficacia del trattamento

In base ai dati clinici, strumentali e sulle testimonianze fornite da pazienti, si potrebbe concludere che l’Ossigeno Ozonoterapia sia una metodica efficace nel trattamento della cellulite in quanto:

  • determina un miglioramento del microcircolo, contribuendo a eliminare una delle cause fondamentali della formazione della cellulite stessa;
  • contribuisce ad una riduzione in termini quantitativi del volume del tessuto edemato-fibro-sclerotico.

L’Ossigeno Ozonoterapia può essere considerato un importante e potente strumento terapeutico che il medico ha a disposizione per risultati clinici apprezzabili sia per le affezioni vascolari e del microcircolo, che nella terapia del dolore dell’apparato osteoarticolare, che per altro tipo di patologie.